Partner Avvera – Intervista a Quinservizi SpA, società di GruppoMutuiOnline leader di mercato nella gestione di processi complessi di credito

Partner Avvera – Intervista a Quinservizi SpA, società di GruppoMutuiOnline leader di mercato nella gestione di processi complessi di credito

19/03/2021 - News

Michele Mangraviti è il CEO della Business Line “Loans” che fa parte della BPO Division di Gruppo MutuiOnline


Ciao Michele, grazie della disponibilità, puoi raccontarci la mission della Divisione BPO di Gruppo MutuiOnline ed il tuo ruolo?

Grazie a voi, sì, con piacere. Gruppo MutuiOnline è una Società indipendente quotata nella Borsa Italiana, composta da due Divisioni: Broking e BPO.

La Broking Division è leader nel mercato italiano della comparazione, promozione e intermediazione on-line di prodotti di istituzioni finanziarie e di operatori di e-commerce (www.mutuionline.it, www.prestitionline.it, www.segugio.it, www.trovaprezzi.it e www.sostariffe.it).

La BPO Division è la techfin leader nel mercato italiano dell’outsourcing di processi complessi di credito, con una copertura a 360° su Credit Innovation, Finance-Banking (Mortgage e Loan), Insurance, Investment, Leasing e Real Estate.

La BPO eroga servizi specialistici, gestiti attraverso un ecosistema di Business Line verticali, che sono state disegnate in logica Platform Defined, in linea con la mission di aggiungere valore e supportare nel lungo periodo i Clienti nell’innovare e gestire i propri processi tramite piattaforme di eccellenza, tecnologiche, operative e normative.

Io sono il responsabile della Business Line “Loans”, una delle sei Linee di Business della BPO Division.

Puoi spiegare meglio cosa fa la Linea di Business “Loans” e il ruolo specifico di Quinservizi?

Certo. “Loans” è specializzata nella gestione in outsourcing di attività dedicate al credito sia in ambito “Retail” (cessione del quinto, prestiti personali e finalizzati, anticipo TFS, carte e digital payment etc.) che “Corporate” (Finanziamenti alle imprese FdG / Ismea / Sace, Factoring, etc.), sia per la fase di origination che di servicing nell’ambito di operazioni di finanza ordinaria e strutturata.

All’interno della Business Line è presente anche un hub denominato “E-Legal” per lo svolgimento delle attività di recupero crediti stragiudiziale e giudiziale per ogni forma tecnica: il tutto potendo contare su tecnologia evoluta e specifiche competenze di processo e di prodotto maturate anche grazie alla profonda verticalizzazione delle attività svolte.

Quinservizi è l’anima della Business Line “Loans”: un’azienda storica, consolidata nel tempo e leader di mercato nello svolgimento – in favore di importanti partner come Credem e Avvera – di attività di gestione di processi complessi di credito.

Ci racconti in breve la partnership tra Quinservizi ed Avvera?

Quinservizi ha avviato la collaborazione con il Gruppo Credem ormai da quasi dieci anni, partendo con i servizi end-to-end in ambito origination e servicing per il prodotto “Cessione del Quinto” e, da un paio d’anni, ha esteso la collaborazione con Avvera che è diventata rapidamente la società di riferimento del Gruppo Credem in ambito consumer finance. Tra le nostre strutture si è realizzato fin da subito un proficuo rapporto di collaborazione anche in considerazione di una comune visione nella gestione e sviluppo di business, basati sull’attenzione al cliente finale, all’efficienza di processo, all’orientamento, all’innovazione e alla propensione al miglioramento continuo. Anche in questo senso abbiamo avuto modo di ampliare la nostra partnership attivando servizi in ambito prestiti personali e finalizzati.

Quali progetti futuri prevedete per i vostri partner?  

Sicuramente innovazione e tecnologia saranno due fattori fondamentali sui quali concentreremo i nostri sforzi per accrescere le nostre value partnership: il tutto non solo per efficientare sempre di più i processi operativi e per offrire prodotti smart e modulabili, ma anche per cogliere le opportunità di business che grazie alla digitalizzazione e alle nuove tecnologiche si potranno aprire all’interno dei mercati dei servizi finanziari “retail” e “corporate”