PARTNER AVVERA – INTERVISTA A QUID INFORMATICA SPA E IL FOCUS SU QINETIC, LA SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE RETI COMMERCIALI AVVERA

PARTNER AVVERA – INTERVISTA A QUID INFORMATICA SPA E IL FOCUS SU QINETIC, LA SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE RETI COMMERCIALI AVVERA

26/03/2021 - News

Claudio Santina è Product Manager in QUID Informatica Spa per il prodotto Qinetic

Ciao Claudio grazie della disponibilità, puoi raccontarci chi sei e come nasce QUID Informatica Spa?

Quid Informatica nasce nel 1987 per fornire progetti e servizi ICT (tecnologie dell’informazione e della comunicazione) nel mondo industriale . Nel corso degli ultimi vent’anni Quid ha sviluppato una crescente presenza nel settore dei Financial Services, sviluppando progetti complessi, fino a ottenere un ruolo da protagonista nel segmento Consumer Finance. Il 2016 segna una crescita importante per QUID grazie alla decisione di sviluppare Qinetic, un prodotto innovativo  per la gestione del credito in grado di soddisfare le esigenze evolutive del settore bancario.

Come Product Manager di Qinetic mi occupo di governare il ciclo di vita del prodotto. In particolare il mio lavoro consiste nel definire le linee guida della piattaforma e le priorità delle evoluzioni, oltre a tracciare le strategie di sviluppo. Con i colleghi dei team Marketing, Business Analysis e Development cerchiamo di indirizzare al meglio le richieste dei nostri clienti: dalla pianificazione all’analisi dei contenuti, fino al monitoraggio degli sviluppi e infine alla delivery.

Quid è sinonimo di affidabilità e innovazione tecnologica per lo sviluppo di nuove piattaforme nel settore dei servizi finanziari. Lo scorso novembre, siete stati anche premiati tra le migliori 100 aziende IT nella classifica di IDC Italia e Data Manager. Come valutate la crescita tecnologica del settore finanziario? Quali sono, secondo voi, i cambiamenti che dovremmo aspettarci nei prossimi anni? 

La crescita tecnologica del settore finanziario consegue alla crescita della digitalizzazione dei consumi. Sono sempre di più i clienti finali che richiedono semplicità di accesso a servizi bancari, possibilità di connettersi da qualunque dispositivo ed in qualunque momento. 

Le parole chiave dell’innovazione tecnologica, che abilita un nuovo modo di fare banca, sono connettività, condivisione, immediatezza, semplificazione e automazione. Ritengo che questi siano i temi chiave che muoveranno le agende degli intermediari finanziari.

All’interno di un mercato con forte competizione, QUID è stato scelto da Avvera come partner tecnologico per rispondere alla necessità della creazione di una piattaforma utile alla gestione dei Prestiti Personali e la Cessione del Quinto. Puoi raccontarci meglio la nascita di questa collaborazione?

La collaborazione nasce nel 2018, anno nel quale il Gruppo Credem ha visto in Quid una società capace di investire in innovazione ed in Qinetic un prodotto pensato e progettato per affrontare le sfide del futuro ed accompagnarli nella realizzazione di un nuovo ed entusiasmante progetto: Avvera. 

Da questo progetto è nata un’intensa, importante e fruttuosa collaborazione che ci ha visto come partner nell’analisi dei processi, nella crescita dei prodotti e nella realizzazione di soluzioni innovative. Oggi ci troviamo con orgoglio a gestire con Avvera una soluzione completa per Cessione del Quinto, Prestiti personali e Prestiti Finalizzati.

Qinetic è la piattaforma sviluppata da QUID per gestire l’intero ciclo di vita dei processi di credito al consumo, puoi spiegarci meglio come funziona QINETIC?

I moduli che compongono Qinetic sono molteplici: dalla gestione dei processi di vendita alla contabilità, dalla gestione della fase post vendita e del credito anomalo alle segnalazioni di vigilanza e molto altro ancora. In poche parole, centinaia di funzionalità e processi, ciascuno con le proprie peculiarità, ma tutti gestiti nell’ottica della semplificazione e dell’automatizzazione, con l’attenzione alla suddivisione di processi complessi in micro attività semplici da lavorare, monitorare ed organizzare. 

Questa nuova architettura, funzionale e tecnica, garantisce una completa scalabilità: nuovi canali, nuovi prodotti, nuovi processi, crescita dei volumi, nuove strutture operative, anche esterne, maggiori performance. 

Si tratta, come avrete compreso, di un prodotto all’avanguardia che ci pone nella condizione di essere oggi i primi sul mercato ad offrire una piattaforma così evoluta.

Sappiamo che in QUID non vi fermate mai, come si vede QUID nel futuro e che progetti ha per i propri partner?  

La drammaticità dell’emergenza sanitaria ed, ancor più, le conseguenze sul modo di vivere indotte dalla pandemia, rendono necessario accelerare sul fronte dell’innovazione. L’anno 2021, a mio avviso,  si distinguerà per la forte spinta alla digitalizzazione, per la trasformazione dei servizi bancari attraverso l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale, tanto come strumento a supporto dell’automazione dei processi che come strumento di assistenza alla clientela. 

In questa prospettiva, abbiamo avviato progetti sull’ utilizzo della blockchain nei processi di cessione dello stipendio, sull’introduzione dell’intelligenza artificiale per l’assistenza automatizzata alla clientela, sulla gestione dell’identità elettronica sia per l’identificazione dei soggetti che per la gestione dei processi da remoto.